Kawaii at the movies: Toy Story 4

This page is also available in English

Che ci crediate o no, c’è stato un periodo della nostra vita in cui chi vi scrive ha smesso di guardare i cartoni animati. E quel periodo coincide più o meno con l’uscita al cinema dei primi due Toy Story. Fortunatamente, finito il liceo sono rinsavita, ma ci sono voluti anni prima che mi decidessi a recuperare le avventure di Woody e dei suoi amici. Dopo un terzo capitolo che suonava molto come un addio, arriva ora nei cinema Toy Story 4, che ci riporta ancora una volta nel mondo segreto dei giocattoli. E stavolta non ho perso tempo prima di vedere il nuovo film Disney-Pixar: sarà all’altezza dei precedenti?

Toy Story 4
©Disney/Pixar

La quarta avventura di Woody comincia con un flashback: Andy è ancora un ragazzino e i suoi giocattoli hanno appena portato a termine con successo una delle solite rocambolesche imprese. La loro gioia però dura poco. La famiglia di Andy decide infatti di disfarsi della pastorella Bo Peep, con grande dispiacere di Woody. Ai giorni nostri, i giocattoli di Andy si sono ormai adattati alla vita con la loro nuova proprietaria Bonnie, che si è appena fatta (letteralmente) un nuovo migliore amico: Forky, una forchetta-cucchiaio con gravi crisi d’identità. Quando Forky si perde durante un viaggio in famiglia, Woody si mette alla sua ricerca, imbattendosi lungo la strada in un negozio d’antiquariato abitato da bambole inquietanti e nella sua vecchia fiamma Bo Peep.

Toy Story 4
©Disney/Pixar

La saga cinematografica di Toy Story è uno di quei rari casi in cui i sequel riescono a emozionare tanto quanto l’originale (o anche di più). Il merito va alla capacità degli autori di cucire storie su misura per i loro spettatori, bambini o poco più all’epoca del primo film (Toy Story è uscito nel 1995) e ora adulti che magari hanno anche messo su famiglia. Pur essendo sulla carta dei film per bambini, i vari Toy Story parlano infatti anche ai più grandi, soprattutto a coloro che sono cresciuti con i personaggi e in cui è ancora vivo il momento in cui hanno detto addio alla loro infanzia.

Toy Story 4

E ora anche per Woody arriva l’ora di fare i conti con il tempo che passa. Il nostro cowboy preferito, infatti, non se la passa poi tanto bene nella sua nuova casa, visto che Bonnie preferisce giocare con gli altri giocattoli. Woody deve quindi decidere cosa fare della propria vita: restare legato a un passato che non tornerà più o crescere e guardare al futuro? È un dilemma che abbiamo vissuto tutti quanti sulla nostra pelle, in un modo o nell’altro, compreso Andy in Toy Story 3 quando, in quella scena strappalacrime che ricordiamo tutti, aveva deciso di dire addio al suo giocattolo preferito.

Toy Story 4
©Disney/Pixar

Ovviamente, prima di arrivare al “momento lacrimuccia” (che è ormai marchio di fabbrica per ogni film Pixar che si rispetti) ci sono tantissimi momenti esilaranti che hanno come protagonisti dei nuovi personaggi che non vi faranno sentire la mancanza di Buzz, Jessie e compagnia, relegati a un ruolo più marginale. Faremo la conoscenza, tra gli altri, della bambola Gabby Gabby, pronta a tutto pur di sentirsi finalmente amata, dello stuntman canadese dalla bassa autostima Duke Caboom e ovviamente di Forky, la forchetta giocattolo con le crisi esistenziali che ci aveva già conquistato durante i trailer. È davvero difficile scegliere la nostra new entry preferita perché sono tutte fantastiche!

Toy Story 4
©Disney/Pixar
Kawaii factor:

Se siete tra quelli che non hanno ancora visto Toy Story 4, vi ricordiamo di portare al cinema con voi un pacchetto di fazzoletti: vi servirà in più di un’occasione! Anche se molti di noi avevano già salutato Woody, Buzz e compagnia con Toy Story 3, è una gioia ritrovarli per questa nuova (ultima?) avventura che ancora una volta ci ricorda che crescere è difficile, ma ci fa volare verso l’infinito e oltre.

By Alessandra 0
By Alessandra
Copywriter per caso e grafica per passione. Si occupa di tutti gli aspetti del blog: cura dei contenuti, design, lato tecnico, gestione social networks.
Ultima modifica: 7 Luglio 2019
avatar

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.