Tendenze: Cooking toys – Konapun e Popin’ Cookin’

Tutti voi conoscete sicuramente i Re-ment, i bellissimi set di miniature che spopolano tra i collezionisti del made in japan. Tuttavia, la “follia” giapponese ed il loro amore per il piccolo-e-carino non si esauriscono qui! Infatti, cosa c’è di più kawaii di dolci e altre prelibatezze grandi solo pochi centimetri? La risposta è semplice: dolci e prelibatezze in miniatura preparate da noi (magari anche commestibili)!:sbav:

Emergenza Giappone

Tre anni fa, stavamo per salire sull’aereo che ci avrebbe portato a Tokyo, per una vacanza di 20 giorni in quella terra che per noi ha sempre rappresentato il paese delle meraviglie. La settimana scorsa, appena scese da un altro aereo, siamo state raggiunte dalla notizia della catastrofe che si stava consumando dall’altra parte del mondo, in quella nazione che ci aveva ospitato per quelle settimane indimenticabili. Con il cuore siamo vicine a tutte le persone che si trovano nelle zone colpite ♥

J*Fashion: Hime-Gyaru

Da qualche anno, sono diventate le principesse delle metropoli giapponesi… letteralmente! Stiamo parlando delle Hime-Gyaru, l’ennesima evoluzione della moda del Sol Levante! Com’è evidente dal nome (“hime” in giapponese significa “principessa”), la moda Hime-kei reinterpreta in chiave moderna il look delle principesse (Maria Antonietta in primis), mescolandolo allo stile Gal e ad un pizzico di Gothic Lolita. Apprentemente, infatti, le Hime-Gyaru possono essere confuse con le più celebri Gothic Lolita (in particolare, le varianti Sweet, Classic o Hime), ma tra i due stili ci sono delle sostanziali differenze, sia nel look che nell’atteggiamento. La diversità può essere già intuibile pensando al fatto che l’Hime-Gyaru style nasce come “costola” dello stile Gal. Se un outfit Gothic Lolita non può prescindere da sottogonna e calze, lo stile Hime-Gyaru non disdegna gambe e spalle scoperte e tacchi a spillo. Se le prime privilegiano l’aspetto più “bambolesco” ed etereo dello stile Rococò e Vittoriano, le seconde preferiscono quello più lussuoso ed appariscente.

J*Fashion: Fairy Kei

Finora su Kawaii Gazette ci siamo quasi esclusivamente occupati di original characters (Hello Kitty, Rilakkuma e compagnia). Oggi vogliamo inaugurare una nuova rubrica che esula leggermente dai personaggi, pur rimanendo nel campo del “kawaii” (o meglio, del “kawaii” inteso come aggettivo). Gli articoli che finiranno nella categoria Cute Lifestyle, infatti, tratteranno di moda, tendenze e tutto quello che fa parte della cultura pop giapponese e che, dal nostro punto di vista, è carino e merita attenzione. Speriamo che questa nuova rubrica sia di vostro gradimento! Se avete suggerimenti o idee, potete sempre contattarci per email, o lasciarci un messaggio su Facebook o Twitter