Giochi kawaii: My Tamagotchi Forever

This page is also available in English

Avete passato una buona Pasqua? Vi siete divertiti ad aprire le uova di cioccolato? Beh, noi oggi restiamo in tema perché parliamo proprio di uova. Non quelle da mangiare, però: quelle dei Tamagotchi. Sì, perché i virtual pet più famosi del mondo, creati negli anni Novanta dalla Bandai, sono tornati in grande stile con il loro primo gioco per smartphone: My Tamagotchi Forever. Apriamo il nostro uovo?

My Tamagotchi Forever

Eravamo abituati a vederli dentro un ovetto. Ora invece non solo si trasferiscono nella cornice rettangolare del nostro telefono, ma hanno anche un’intera città a loro disposizione. Appena aperta l’applicazione, facciamo un po’ di pratica con Mametchi, che ci guida alla scoperta delle funzioni del gioco. Sono quelle che già conosciamo: mangiare, giocare, dormire, fare il bagnetto. Solo dopo aver completato il tutorial riceveremo finalmente il nostro primo uovo!

My Tamagotchi Forever

Il gioco è organizzato in livelli, superato ognuno dei quali potremo sbloccare nuovi cibi e nuovi giochi da esterno per il nostro animaletto. I giochi ci permetteranno anche di compiere alcune missioni, che consistono essenzialmente nel fotografare il tamagotchi mentre si diverte in città. Per far felice il nostro nuovo amico (e racimolare qualche monetina per i nostri acquisti), abbiamo a disposizione anche alcuni classici mini-game.

My Tamagotchi Forever

Per chi è abituato alla grafica tutta pixel del caro vecchio Tamagotchi, il primo impatto sarà un po’ straniante. Vi sareste mai sognati di accarezzare il pancino dei vostro virtual pet per aiutarlo a fare i bisognini? O di sentire la sua vocetta trafelata mentre corre per le strade della città? Peccato che ci sia un po’ troppa pubblicità per i nostri gusti, una cosa che ci saremmo aspettati in un gioco di un’azienda indipendente e non di una major come la Bandai.

My Tamagotchi Forever

Vale la pena scaricare My Tamagotchi Forever? La risposta è sì se siete grandi appassionati di virtual pet e non vi scoccia ricevere notifiche su notifiche. Il Tamagotchi infatti è molto esigente e vi chiamerà spesso per chiedere cibo e attenzioni. Non è molto diverso dalla vecchia versione tascabile, tutto sommato. Ci rimane il dubbio della realtà aumentata, la funzione forse più interessante del gioco, che tuttavia non siamo riuscite a trovare da nessuna parte.

Probabilmente non lo terremo a lungo sul nostro smartphone. Da vecchie fan del Tamagotchi, ci sembra che in questa versione manchi un po’ il fascino del vecchio ovetto. Non c’è nemmeno l'”ansia” di dover curare il piccoletto per non farlo andar via (non solo non ci abbandona, ma anche le vecchie evoluzioni rimangono in città). Insomma, è un gioco che forse consiglieremmo solo ai più piccoli (con la supervisione di mamma e papà, vista la possibilità di fare acquisti in game con soldi veri). My Tamagotchi Forever è disponibile gratuitamente su Google Play e sull’App Store.

By Alessandra 0
By Alessandra
Copywriter per caso e grafica per passione. Si occupa di tutti gli aspetti del blog: cura dei contenuti, design, lato tecnico, gestione social networks.
Ultima modifica: 2 aprile 2018

Lascia un commento

avatar

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.