Piyodamari: fastidiosamente irresistibili

This page is also available in English

Come sapete già, lo scorso Dicembre abbiamo partecipato al NiMI di Firenze, festival che ospitava numerosi stand dal Giappone. Tra un gadget e l’altro, la nostra attenzione è stata attirata da una vera e propria invasione di pulcini, i Piyodamari (il cui nome significa proprio “gruppo di pulcini”).

Piyodamari
Lo stand Piyodamari al NiMI Festival

I Piyodamari sono stati creati alla fine degli anni ’90 da Hikaru Suemasa, famosa per essere la designer di Tarepanda, il celebre personaggio della San-x. Il debutto vero e proprio per i piccoli Piyo avviene nel 1998 alla Design Festa, uno dei più grandi eventi artistici internazionali che si tiene due volte l’anno a Tokyo. Nel 2001 al gruppo si aggiunge il pollo Niwa, eterna “vittima” degli invadenti pulcini.

Piyodamari

Grazie anche a una serie di divertentissimi filmati (in cui il pigolare dei Piyo è tanto fastidioso quanto ipnotico), i Piyodamari raggiungono una discreta popolarità, soprattutto in Corea, dove sono diventati protagonisti di ben due videogiochi, Piyodamari DS e Piyodamari: Eat Up!, quest’ultimo disponibile per iPhone, con il povero Niwa alle prese con l’aumento di peso dei Piyo, a quanto pare golosissimi di dolci.

Ovviamente, non mancano una marea di accessori e gadget, con protagonisti assoluti i fantastici Piyo, adorabili soprattutto in versione mini, piccolissimi e realizzati in tessuto spugna. Non potevamo non portarcene a casa uno anche noi! :love:

Piyodamari

Piyodamari
Lo stand Piyodamari al NiMI Festival

By Alessandra 0
By Alessandra
Copywriter per caso e grafica per passione. Si occupa di tutti gli aspetti del blog: cura dei contenuti, design, lato tecnico, gestione social networks.