Kawaii at the Movies: 5 buone ragioni per vedere Animali Fantastici e Dove Trovarli

Qualche anno fa, avevamo lasciato Hogwarts con la promessa che la scuola di magia e stregoneria più famosa del mondo sarebbe sempre rimasta ad aspettarci. La promessa è stata mantenuta, anche se in un’altra epoca e in un altro continente. Per questa puntata di Kawaii at the Movies, siamo andate a vedere Animali Fantastici e Dove Trovarli, il primo della nuova serie di film dedicati al magico mondo creato da J.K. Rowling. Cari maghi, streghe e babbani, ecco le nostre 5 ragioni per correre subito al cinema (se non l’avete già fatto).

Fantastic Beasts
©Warner Bros. Pictures

È come tornare a casa e partire per un viaggio allo stesso tempo.

Animali Fantastici e Dove Trovarli inizia con quelle note che conosciamo molto bene e che faranno emozionare molti di voi. La sensazione infatti è quella di tornare in un mondo che amiamo e ormai conosciamo molto bene. Allo stesso tempo però è un luogo tutto nuovo da scoprire: non la cara vecchia Hogwarts, ma la New York degli anni Venti, con l’atmosfera del Grande Gatsby, nuovi personaggi, nuove regole, nuove bevande da ordinare al bar e perfino un nuovo gergo (dopotutto, siamo in America).

Fantastic Beasts
©Warner Bros. Pictures

È un prequel.

Diciamo le cose come stanno: non ci interessa niente dei figli di Harry & Co. Siamo sempre state molto più curiose di sapere cosa è successo prima degli avvenimenti raccontati nei libri. Purtroppo J.K. Rowling non ci ha regalato le avventure dei Malandrini che sogniamo da Il Prigioniero di Azkaban, ma ci fa conoscere meglio un capitolo di storia della magia finora solamente accennato (lo scontro tra Grindelwald e Silente). In questo film abbiamo avuto solo un assaggio, ma già non vediamo l’ora di saperne di più… e chissà che non compaia in futuro anche Voi Sapete Chi (che nasce nello stesso anno in cui è ambientato Animali Fantastici).

By Alessandra 0
By Alessandra
Copywriter per caso e grafica per passione. Si occupa di tutti gli aspetti del blog: cura dei contenuti, design, lato tecnico, gestione social networks.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *